Lo sapevate che ci son OGM dentro di voi?

Lo sapevate che ci son OGM dentro di voi?

Il ministero della Salute ha pubblicato recentemente il secondo rapporto del Piano nazionale di controllo ufficiale sulla presenza di OGM relativo al 2016.

Dalle analisi della Direzione Generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione risulta che dei quasi 700 campioni analizzati (di cui 103 nel circuito biologico), il 3% contiene tracce di OGM.

La maggior parte dei campioni risultati positivi contiene soia geneticamente modificata che, assieme al mais, è la coltura transgenica più diffusa a livello globale. La maggior parte di quella soia è GM MON 40-3-2, frutto di semi della Monsanto “Roundup Ready” resistenti al glifosato, l’erbicida più diffuso al mondo e uno dei più controversi.

Secondo il Ministero, gli integratori sono la categoria alimentare in cui è più facile trovare OGM: il 33% dei campioni analizzati ne contiene infatti qualche traccia – si tratta di 4 campioni positivi su un totale di 12 analizzati, seguono le preparazioni gastronomiche con l’11% di positività (2 campioni su 18). Tra gli alimenti bio la categoria più ricca di tracce OGM è il latte vegetale dove son state riscontrate tracce nel 9% dei campioni analizzati (3 su 32).

Per quanto si faccia finta di non saperlo, non esistono studi scientifici qualificati che provino la pericolosità dei prodotti transgenici per la salute umana, animale o del pianeta. Sebbene la Corte di giustizia europea abbia stabilito che il principio di precauzione non può giustificare immotivate proibizioni, molti i paesi europei, e tra questi l’Italia, confermano la messo al bando della coltivazione di qualsiasi specie vegetale OGM, anche nell’ambito della ricerca scientifica.

Non è chiaro come le istituzioni italiane intendano reagire alle scoperte del Ministero della salute.

L’Associazione Luca Coscioni a gennaio 2017 ha lanciato un appello al Governo perché consenta la sperimentazione in campo aperto delle biotecnologie e, con il sostegno non condizionato di EuropaBio, ha pubblicato al sito GeniMigliori.it una guida agli OGM per smontare la mistificazione proibizionista con dati di fatto.

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
wpDiscuz

Chi siamo

Fondata nel 2002 da Luca Coscioni, un economista affetto da sclerosi laterale amiotrofica scomparso nel 2006, è un'associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità l'affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l'assistenza personale autogestita, l'abbattimento della barriere architettoniche, le scelte di fine vita, la ricerca sugli embrioni, l'accesso alla procreazione medicalmente assistita, la legalizzazione dell’eutanasia, l'accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione.

Login con il tuo Account Social